CONSOLIDAMENTO
STRUTTURALE
DEGLI EDIFICI

Edifici in muratura

Il patrimonio storico in Italia è largamente costituito da edifici in muratura.
Caratteristiche comuni all'edilizia povera sono murature caotiche, irregolari, con presenza di sacco interno spingente e in cui il legante ha ormai perso la sua funzione originaria, pertanto la resistenza di tali fabbricati nei confronti delle azioni orizzontali è affidata unicamente all'attrito tra elementi lapidei che facilmente tendono al collasso per dislocazione.
Il sistema delle cuciture attive a marchio CAM® realizza un reticolo tridimensionale in coazione che permette la compattazione della massa muraria, il collegamento tra i paramenti esterni e la creazione di una armatura diffusa sulla parete. La maglia si realizza attraverso la ripetizione in orizzontale e verticale di anelli che attraversano lo spessore murario; ciascun anello è costituito da uno o più nastri in acciaio inossidabile (s≤1 mm) messi in tensione attraverso una apposita macchina pneumatica.
Il primo e più pericoloso meccanismo fragile di collasso che si instaurerebbe per disgregazione della massa muraria è così ostacolato attraverso la realizzazione di un diatono di collegamento che assorbe l'azione del nucleo interno spingente. Come ulteriore presidio, per murature particolarmente povere, si è sperimentata con ottimi risultati l'applicazione, al di sotto del reticolo di nastri, di una rete porta intonaco di caratteristiche certificate. Altra primaria causa dei collassi degli edifici murari è rappresentata dalla carenza di ammorsature efficaci tra macroelementi, quindi tra le murature ortogonali e tra murature e solai. Il sistema di cuciture consente la creazione di incatenamenti diffusi; in corrispondenza delle angolate e degli incroci murari realizza vincoli che permettono l'eliminazione dei meccanismi di collasso di primo modo.
In corrispondenza dei solai possono realizzarsi vincoli di ammorsamento dei travetti alle pareti perimetrali e cordoli in muratura armata senza necessità di praticare scassi all'interno della muratura.

Nel complesso un intervento di cucitura diffuso su tutta la struttura consente quindi un miglioramento della risposta sismica locale restituendo un comportamento scatolare d'insieme, coinvolgendo simultaneamente quanti più elementi possibili nell'esplicare il proprio contributo resistente, attivando globalmente un meccanismo duttile di collasso. La maglia di cucitura permette l'aumento della resistenza nel piano e fuori piano per il singolo pannello; le legature disposte in orizzontale sono armatura a taglio, quelle disposte in verticale sono armatura a flessione e il reticolo tridimensionale aumenta la capacità portante a carico assiale per effetto del confinamento indotto.
Il calcolo può essere eseguito impiegando le formulazioni riportate in normativa (NTC2018), assimilando la muratura rinforzata con il sistema a marchio CAM® ad una muratura armata, sia per valutare l'incremento in termini resistenti che in termini di drift ultimo del pannello.

Vuoi RICEVERE maggiori informazioni?